Turchia: il popolo kurdo vince le elezioni contro la repressione dell’esercito

di Marco Marano Una vittoria schiacciante su otto città e 45 distretti metropolitani, quella del partito kurdo HDP, i cui leaders due anni fa sono stati arrestati per terrorismo e molti co-sindaci distrettuali sospesi e commissariati. Bologna, 3 aprile 2019 – In centinaia si sono ritrovati nel campo del cantone siriano di al-Shahba, per festeggiare la vittoria…

The Guardian – Questione kurdo siriana: forza di confine necessaria per proteggerci dalla Turchia

Ilham Ahmed dice che i curdi vogliono gli alleati della coalizione anti-Isis al confine per assicurare che la Turchia non li attacchi. Patrick Wintour Redattore diplomatico Mar 19 Feb 2019 05.00 GMT   Il co-presidente del Consiglio democratico siriano, Ilham Ahmed, sta attualmente conducendo una delegazione curda a Washington DC, Parigi e Londra. Fotografia: Hussein Malla /…

I cittadini kurdi di Afrin rapiti dalle bande jihadiste

La sostituzione etnica del cantone kurdo prosegue tra caos e violenze. Gli scontri armati tra i gruppi di mercenari ex Isis, alleati della Turchia, si susseguono per contendersi i beni e le abitazioni degli sfollati. Intanto tra i mercenari è nata la prassi dei rapimenti per ottenere un riscatto.

Le elezioni truccate in Turchia: inizia la dittatura costituzionale

La vittoria del Sultano Erdoğan alle elezioni presidenziali in Turchia è stata ottenuta con arresti arbitrari, attacchi violenti alle opposizioni, bombardamenti dei villaggi kurdi, silenzio mediatico delle opposizioni, due milioni di schede elettorali in più, che girovagavano qua e là per i seggi. Tutto per arrivare appena al 52 per cento dei consensi…

Cala l’oblio sui crimini della Turchia ad Afrin

Il Consiglio Democratico Siriano ha pubblicato un rapporto dettagliato sui crimini di guerra commessi dall’esercito turco e dai loro associati jihadisti, da quando è iniziata l’aggressione di Afrin che ha portato all’occupazione della città.

Saccheggiata Afrin dai barbari turchi in nome della jihad

Saccheggi, violenze, vessazioni sono questi gli ingredienti usati dalle bande jihadiste, partners della Turchia, nel cantone di Afrin. Intanto Human Rigth Watch denuncia il governo di Ankara per le deportazioni dal confine della Turchia alla città siriana di Idlib. Ma il popolo curdo non si arrende è passa alla resistenza.

E’ partita la pulizia etnica turca contro il popolo kurdo

Sono iniziati gli attacchi ai villaggi attorno Afrin, nella Siria del Nord. Gli abitanti, minacciati dall’esercito turco, sono costretti a lasciare le loro case: l’annuncio di una vicina escalation contro il Rojava è stato fatto. Il Kurdistan National Congress (KNK) ha emesso un appello per la protezione di Afrin dagli attacchi esterni.

Due popoli turchi dopo il golpe pilotato

Le modalità con cui è stato condotto il fallito golpe in Turchia del 15 luglio rappresentano la prova stessa che è stata una operazione pilotata, attraverso cui gli ufficiali golpisti in comando sono caduti in una trappola ben congegnata, in perfetto stile MİT, l’intelligence turca.

La disfatta di Istanbul

Con l’inasprirsi del processo di islamizzazione che ha coinvolto l’intero paese, insieme alla nuova intesa del potere autocratico con le forze nazionaliste, e non da ultimo con la repressione delle libertà di stampa e manifestazione del pensiero, il modello turco di Stato laico voluto dal fondatore della patria Atatürk, è ormai finito. Istanbul, città globale e sintesi della storia tra occidente e oriente, modello di convivenza tra laicismo e islamismo, è ormai caduta…