Istanbul: la Basilica di Santa Sofia forse riconvertita in moschea

di Marco Marano Si attende che il Consiglio di Stato turco, la decisione potrebbe arrivare da oggi in poi, assuma la sua posizione sulla riconversione della Basilica di Santa Sofia di Istanbul in moschea. Sito museale dagli anni trenta, la sua vicenda è stata tirata in ballo in questi anni di “erdoganismo” sfrenato. Bologna, 2…

Arrestate in Turchia le donne del movimento femminile kurdo

di Marco Marano Arrestate le attiviste del movimento “Rosa Women’s Association” attivo nella Turchia del sud, in quegli insediamenti kurdi dove da cinque anni la repressione di Erdogan contro la cittadinanza e le istituzioni locali è feroce, al punto di far parlare di “genocidio politico”. Bologna, 27 maggio 2020 – E’ successo venerdì scorso. Una…

La Turchia ha affiliato all’Isis i rifugiati siriani

di Marco Marano Catturati dalle forze di sicurezza interna della Siria nord-orientale, alcuni profughi siriani hanno chiarito come molti membri dell’ISIS in Turchia, agivano con milizie mercenarie sostenute dal regime di Erdogan, all’interno di una rete ben organizzata. Bologna, 2 ottobre 2019 – Se sui rapporti di partenariato tra Erdogan e Isis si è sempre…

Attacco turco contro sindaci e attivisti curdi: sospesi e arrestati

di Marco Marano Può essere considerato un golpe interno alla Turchia quello messo in atto dal sultano Erdogan: sospesi i sindaci di tre città del sud-est e imprigionati centinaia di attivisti, con la solita accusa generica di essere vicini al PKK, considerata una organizzazione “terroristica”, mentre  tacciono i difensori occidentali della democrazia … Bologna, 20…

Ex emiro rivela il supporto all’Isis da parte dei servizi turchi

di Marco Marano Le rivelazioni di Ilyas Aydin fanno luce sul doppio o anche triplo ruolo giocato dalla Turchia di Erdogan durante la sua partnership con l’Isis nel conflitto siriano. Bologna, 9 luglio 2019 – Si chiama Ilyas Aydin, nato e cresciuto ad Istanbul, è stato uno dei personaggi più influenti del mondo jihadista targato…

Le elezioni truccate in Turchia: inizia la dittatura costituzionale

La vittoria del Sultano Erdoğan alle elezioni presidenziali in Turchia è stata ottenuta con arresti arbitrari, attacchi violenti alle opposizioni, bombardamenti dei villaggi kurdi, silenzio mediatico delle opposizioni, due milioni di schede elettorali in più, che girovagavano qua e là per i seggi. Tutto per arrivare appena al 52 per cento dei consensi…