Brasile

Conferme sull’assassino di Marielle Franco, vicino ai Bolsonaro

di Marco Marano

Diventa sempre più chiara la responsabilità dell’ex agente di polizia militare Ronnie Lessa, indagato per l’omicidio di Marielle Franco e del suo autista, come anche i suoi rapporti con la famiglia del presidente del Brasile

201903americas_brazil_mariellefranco_media ninjaBologna, 5 luglio 2019 – L’inchiesta sul brutale omicidio della consigliera municipale e attivista dei diritti umani Marielle Franco e del suo autista Anderson Gomes, avvenuto il 14 marzo del 2018, condotta dalla polizia civile, acquisisce una nuova prova contro il sospettato numero uno, l’ex agente di polizia militare, di 48 anni, Ronnie Lessa. La nuova prova è un video di sorveglianza che dimostra come l’appartamento dell’uomo sia stato visitato da tre persone lo stesso giorno del suo arresto, il 13 marzo 2019, al fine di portare via l’arma usata per l’agguato di Franco e Gomes.

La prova che inchioda l’assassino

ronielessa-condominio-bolsonaro-TV GloboSette mesi dopo l’uccisione di Marielle Franco, il Consiglio di controllo delle attività finanziarie (Coaf) aveva individuato un versamento sospettoso di 100.000 Reais nel conto bancario di Ronnie Lessa. In tal senso, venivano bloccati i suoi beni dalla Procura di Rio de Janeiro, nell’ipotesi di rimborso alle vittime.

Già dall’inizio delle indagini l’appartamento dell’ex agente della polizia militare era stato messo sotto osservazione, poiché vi era il sospetto che lì dentro ci potessero essere diverse armi, tra cui la mitragliatrice MP-5, mediante la quale le due vittime furono crivellate di colpi. Ora è arrivata la prova tramite un video di sorveglianza che ritrae la scena del trasbordo delle armi.

Quelle armi lanciate in fondo al mare

agencia o globoLe prime immagini si riferiscono all’alba del 13 marzo 2018: tre persone, non identificate, si sono recate sul posto per raccogliere tutte le armi nell’appartamento. Erano le 2:27 e un’auto bianca entrava nello spazio antistante il condominio nel quartiere di Pechincha, a Jacarepaguá, nella zona ovest della città.

Poi, altre immagini risalenti al pomeriggio dello stesso giorno: solo uno dei tre questa volta si vede che trasporta una sola scatola. La polizia civile sospetta che proprio lì potesse esserci la mitragliatrice che ha sparato contro Marielle Franco.

Dalle indagini è anche emerso che un barcaiolo sia stato assunto per gettare le armi in mare, a Barra da Tijuca. L’uomo ha riferito di aver visto disfarsi di sei fucili e parecchie scatole anonime…

In condominio con la famiglia Bolsonaro

Adriano MachadoReutersI collegamenti di Ronnie Lessa con la famiglia Bolsonaro, che si pensa possano essere i mandanti dell’assassinio, sono inequivocabili. Innanzitutto la famiglia Bolsonaro ha vissuto a lungo in quell’area condominiale, al numero 36, essendo proprietari anche di altri appartamenti. Poi c’è la relazione tra uno dei figli dell’attuale presidente brasiliano con la figlia di Lessa… Ovviamente queste non possono essere considerate prove, ma indizi

E poi ci sono le manifestazioni sarcastiche e di disprezzo prodotte dal clan Bolsonaro, su Marielle Franco: dalla bambola crivellata di colpi alla targa di una strada intitolata alla vittima fatta a pezzi…

 

FONTE: Revista Forum

Immagine in evidenza: Agencia O Globo

Credit: Midia Ninja, O Globo, O Globo, Reuters

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.