Colombia

Assassinati in 48 ore altri due leader sociali colombiani

di Marco Marano

Erano ambedue appartenenti alla Junta de Acción Comunal, assassinati sulle strade del comune di Tarazá, dipartimento di Antioquia, nella Colombia nord-occidentale, dai cosiddetti paramilitari, cioè bande criminali che saccheggiano il territorio.

Durante i due mesi della crisi Covid-19 in Colombia_ sono morti più di 32 leader sociali_e una ventina dall'inizio dell'isolamento obbligatorio_Foto_EFEBologna, 15 maggio 2020 – Il primo a cadere, il 10 maggio, è stato il leader sociale Teylor Cruz Gil, di 47 anni, difensore dei diritti umani nella sua comunità a Bajo Cauca de Antioquia, delegato responsabile della Junta de Acción Comunal del barrio La Cantaleta de Puerto Bélgica. L’altro era Julio César Hernández, anch’esso di 47 anni, ucciso il 13 maggio, era il presidente della Junta de Acción Comunal, del villaggio di San Antonio, nel comune di San José de Uré, al confine con Tarazá. L’aspetto sconcertante è che nei media governativi non vi sia traccia di questi fatti delittuosi…

La dinamica degli omicidi

Teylor Cruz Gil non era mai stato minacciato personalmente, ma questo ormai in Colombia non vuol dire nulla, data la guerra che si è scatenata dal 2016, da quando cioè veniva firmato l’accordo di pace con le Frac. Secondo un rapporto dell’Istituto colombiano per gli studi sullo sviluppo e la pace, solo nel 2020, sono stati assassinati ben 95 leader sociali, 15 nel dipartimento di Antioquia. A colpire Teylor Cruz Gil sarebbe stata la gang Los Caparros. Due uomini gli hanno sparato, mentre si trovava davanti a casa sua.

I paramilitari colombiani hanno messo fine alle vite di due leader della comunità lo stesso giorno a Bajo Cauca_ Foto_alcarajo.orgHernández era, invece, membro dell’Associazione dei Campesinos di Bajo Cauca, beneficiario del Programma per la sostituzione delle colture illecite. L’assassinio è avvenuto  in una zona rurale del comune di Tarazá, e con modalità simili a quelle relative al crimine commesso due giorni prima, presumibilmente dalla medesima gang. La sua condanna potrebbe essere stata determinata proprio dal programma sulla sostituzione delle colture illecite: Hernandez, metteva in discussione il traffico di droga. La cosa strana è che solo 24 ore dopo dall’evento delittuoso le autorità locali si sono recate sul posto per analizzare il cadavere…

I paramilitari: gang che controllano il territorio

caparros_Los Caparrapos ahora serán llamados Los Caparros_por decisión del Ministerio de Defensa_Archivo - ReferenciaLos Caparros, è un vero e proprio clan mafioso che controlla il territorio attraverso le estorsioni, la riscossione degli affitti sui residenti, gli sfollamenti forzati; e ancora: traffico e fabbricazione illegale di droga, traffico e trasporto di armi, estrazione di risorse naturali. Ma per il controllo sul territorio è in guerra aperta con il Clan del Golfo, di cui un tempo ne era parte.

Proprio il giorno prima dell’omicidio di Teylor Cruz Gil, l’esercito colombiano conduceva una operazione dopo aver individuato uno dei covi del clan, nel distretto di Cuturú, zona rurale del comune di Caucasia. Nessun arresto, sono stati trovati giubbotti multiuso, pantaloni, camicie e uniformi mimetiche.

Gli sfollamenti forzati

desplazamiento-ed_I gruppi armati di Antioquia hanno spostato 70 famiglie indigene dalla loro riserva_Foto di riferimento del fileL’ultimo sfollamento è avvenuto a metà gennaio presso il comune di Tumaco, costringendo il sindaco a dichiarare l’emergenza umanitaria. A causa della guerra tra i clan, dagli stessi sono state sfollate 70 famiglie: quasi 4.000 persone. Erano gli abitanti del Consiglio Comunitario Unión Río Chagüí, costretti, insomma, a lasciare le loro case ai gruppi criminali.

Bogotà 2018_Proteste contro le uccisioni dei leader sociali_Susana Noguera - Agenzia Anado

FONTE: TeleSur, Indepaz, alertapaisa.com, elespectador.com, redmas.com.co

Immagine in evidenza: Susana Noguera – Agenzia Anadolu

Credits: EFE, alcarajo.org, .Archivo Referencia, Archivio Redmas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: