America latina Messico

Proteste in Messico per gli aumenti del carburante

FotoNews

di Marco Marano

messico ap

La scelta del governo del Presidente Enrique Peña Nieto di aumentare dal primo gennaio il prezzo del carburante ha spinto migliaia di persone a scendere in piazza: il 20 per cento in più per la benzina, del 16,5 per cento maggiorato il disel.

gasolinazo ap

Maria Teresa Paredes, manifesta la sua preoccupazione, nel contesto di un paese che non guarda ai diritti: “Si alzeranno a catena i prezzi di tutti i principali prodotti di consumo. Gli alimenti più comuni, le patate, la carne. Sono tutti prodotti che viaggiano su ruota e se il costo del trasporto sale, il costo dei prodotti sale”.

proteste benzina messico

In tutto il paese si è generata una rabbia nei confronti del potere politico che è esplosa con l’assalto ai distributori e ai depositi. La gente, stanca di dover subire continuamente soprusi nel paese dove la legge dei narcotrafficanti è assoluta. Dove le forze dell’ordine sono corrotte. Dove i desaparecidos sono una costante sociale. Dove i giornalisti vengono ripetutamente uccisi. Dove la forbice tra ricchi e poveri è straordinariamente ampia.

messico-benzina-proteste-2 AP

 

 

Se la protesta è stata innescata sabato nella Baja California, in tutto il paese la polizia ha disperso le folle e arrestato 1500 persone.

 

proteste benzina messico

Una crisi sociale ed economica quella che sta vivendo il Messico, e l’elezione di Donad Trump non ha aiutato certo viste le pressioni ai colossi industriali statunitensi come Ford e General Motors a non investire nel paese centroamericano.

 

 

Credits Associated Press

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...