Kombatt Kurdish

 La storia di un popolo che combatte da un secolo per avere riconosciuto il proprio Stato, per questo fatto passare come terrorista dalla Turchia, che gli ha impedito di varcare le proprie frontiere per andare in aiuto dei propri fratelli a Kobane, assediata dall’Isis.

Morire per essere un giorno liberi

In una guerra dove i conteggi dei morti diventa impossibile farli, più conflitti tra parti diverse, dentro il medesimo scenario, i principali oppositori dell’Isis sono proprio i combattenti kurdi, nella difesa di Kobane. di Marco Marano Bologna  – Dal 2011 ad oggi sembra siano 200.000 le vittime della guerra civile in Siria. Ma questa è una…