I due popoli italiani contrapposti tra solidarietà e sete di sangue

La deriva autoritaria del “governo Salvini” ormai è palesemente chiara. Un pezzo di popolo, conclamatosi analfabeta funzionale, gli sta affidando l’ascia di guerra. Poi c’è il disprezzo del dettato costituzionale che apre una fase di buio sociale. La risposta possibile è costruire barricate simboliche nei territori. In attesa che la Corte costituzionale e la magistratura facciano il loro corso…